Elementary OS – Ubuntu 18.04 in stile Mac OSX

In questo nuovo articolo vi parlerò di un sistema operativo basato su una distribuzione Linux che trasformerà il vostro PC o Notebook– anche il più vecchio – in un bellissimo Mac OSX!

Non c’è alcun trucco particolare, sto semplicemente parlando di ElementaryOS, una distribuzione Linux gratuita che può essere installata su qualsiasi computer compreso quelli che usavate ai tempi del liceo. In questo articolo spiegherò come scaricare il sistema operativo, come installarlo su un portatile e descriverò tutte le caratteristiche del sistema in questione.

LA CAVIA

Per questo test ho scelto il vecchio Packard Bell Easy Note TE11BZ, classe 2012/13 con le seguenti caratteristiche:

  • Processore: AMD
  • RAM: 8GB DDR3 SDRAM
  • Hard-Disk: 320GB (SATA-300)
  • Scherda Video: Radeon 7300
  • Risoluzione schermo: 1366×768 px
  • Bluetooth, WIFI, Ethernet etc.

Come si può notare è un notebook con una configurazione di bassissimo livello e sul quale il sistema operativo stock (Windows 7 Home) girava lentissimo. Nonostante tutto, questo computer si rileva la cavia perfetta per testare ElementaryOS, sperando che questa distribuzione Linux riporti allo splendore l’inutile ammasso di transistori!

INSTALLIAMO ELEMENTARYOS

Per installare ElementaryOS (Versione 5.0 JUNO – Ubuntu 18.04 LTS) sul Packard Bell, ho deciso di non procedere tramite flash disk ma con il buon vecchio DVD in quanto il notebook dispone di un lettore. Ho effettuato quindi i seguenti step:

  • Scaricare il file iso dal sito ElementaryOS ( Per scaricarlo gratuitamente basterà inserire il valore 0 nel campo “Paga quanto vuoi”)
  • Utilizzare un programma come ImgBurn per scrivere l’immagine iso su un DVD cliccando su Write image file to disc
  • Inserire il DVD nel lettore del Packard Bell e premere sul tasto accensione
  • Avviata la procedura di installazione procedere con Cancella l’intero disco e installa ElementaryOS
  • Proseguire cliccando su Avanti fino a procedura completa.
Procedura di installazione di Elementary OS

L’installazione ci ha impiegato circa 30 minuti, risultato già ottimo considerando l’hardware entry level di questo notebook. Una volta completato riavviare il sistema estraendo il DVD di installazione dal lettore.

IL RISULTATO

Di seguito riporto alcuni dati medi raccolti tramite HTOP sulle prestazioni con un utilizzo standard di navigazione Internet, posta, libreoffice etc:

  • Tempo di accensione ( Prima volta ): 14s
  • Tempo di accensione ( Volte successive ): 10s
  • Sovraccarico medio CPU: 90%
  • Sovraccarico medio RAM: 35%
ElementaryOS: Monitoraggio risorse utilizzate con HTOP.

Devo ammettere che ElementaryOS mi ha sorpreso, a primo impatto mi è sembrata una distribuzione ben curata dal punto di vista grafico e decisamente stabile. Chiaramente non si può pretendere molto da una configurazione Hardware di così basso livello percui è facilmente intuibile che anche con ElementaryOS non è possibile lavorare senza un minimo rallentamento causato dalle pochissime risorse hardware disponibili.

Per quanto riguarda il sistema operativo in se, seppur di aspetto simile a MAC OSX, consiglio l’utilizzo ad un’utenza che abbia un minimo di dimestichezza con Ubuntu e con il terminale. Nonostante ciò, gli sviluppatori che hanno realizzato ELementaryOS hanno fatto un ottimo lavoro, rendendo la versione 18.04 di Ubuntu davvero molto simile all’interfaccia semplice di Mac OSX e alleggerendo di molto il carico di risorse che invece richiede Unity nell’ultima versione del sistema operativo open source più famoso al mondo.